Novembre 2017


Bando ASSET per la concessione di contributi a fondo perduto alle MPMI del commercio, turismo, artigianato e servizi

La Comunità Montana, attraverso il bando ASSET di Regione Lombardia, concede contributi a fondo perduto alle MPMI del commercio, del turismo, dell'artigianato e dei servizi, operanti nei Comuni montani della Valle Imagna.

La domanda dovranno pervenire esclusivamente tramite PEC alla Comunità Montana Valle Imagna, entro e non oltre il 15 gennaio 2018.

Maggiori informazioni relative al bando ASSET possono essere richieste via email a TradeLab all'indirizzo: bandoassetvalleimagna@tradelab.it o direttamente al numero telefonico: 02-799061.

Scarica qui sotto, dalla sezione allegati, il testo del bando in formato .pdf e gli allegati da compilare in formato .doc

Dal 24 dicembre al 3 gennaio (compresi) qualsiasi informazione relativa al bando e agli adempimenti ad esso connessi potrà essere richiesta contattando il Servizio Assistenza ASSET solo via e-mail in quanto gli uffici saranno chiusi.

Il Natale con l'Assistito 2017

Comunità Montana Valle Imagna e Associazione ISOT hanno il piacere di comunicare che per venerdì 15 dicembre 2017 è stata organizzata l'iniziativa "Natale con l'Assistito"; durante la manifestazione, a cura dell'Amministrazione comunale di Rota d'Imagna, avverrà anche la distribuzione dei doni portati da Santa Lucia e si potrà assistere a un fantastico spettacolo di burattini con il grande Daniele Cortesi.
 
Vai alla notizia e scarica tutta la documentazione dalla sezione allegati

Misure di biosicurezza finalizzate a prevenire il rischio di contagio da influenza aviaria negli allevamenti rurali

Si riportano alcune indicazioni importanti trasmesse dal Direttore del Servizio di Sanità Animale dell'ATS Bergamo riguardanti le misure di biosicurezza finalizzate a prevenire il rischio di contagio da influenza aviaria negli allevamenti rurali.

Negli allevamenti avicoli rurali all'aperto le principali misure di biosicurezza da adottare con l'obiettivo di evitare, per quanto possibile, i contatti tra volatili domestici e avifauna selvatica, principale responsabile della diffuzione del virus H5N8, sono le seguenti:

  • allevare il pollame in luoghi delimitati da un'adeguata recinzione
  • proteggere le aree di alimentazione e abbeverata, se ubicate all'aperto, con un'idonea copertura;
  • non utilizzare come acqua di abbeverata acqua proveniente da serbatoi di superficie (stagni, laghetti, altre raccolte superficiali);
  • garantire la presenza di strutture (pollai) in grado di ospitare gli animali al coperto qualora ciò fosse richiesto dall'Autorità Sanitaria